L’Inverno in Antartide

L’Antartide può sembrare un regno di inverno perpetuo, ma anche qui ci sono le stagioni, ma solo due: estate e inverno.

In Antartide, l’inverno va da aprile a settembre. Qui gli inverni sono lunghi e molto freddi, con notti buie che possono durare settimane. Le temperature del posto possono variare da -40°C (-40°F) a -70°C (-94°F). La temperatura più bassa mai registrata sulla superficie terrestre è stata di -89,2°C (-128,56°F) alla stazione di Vostok il 21 luglio 1983.

L’oscurità non dura quanto la luce dell’estate, perché c’è il crepuscolo dopo il tramonto e finché non riappare non si fa giorno.
Se qualcuno è in Antartide una volta che arriva l’inverno, rimarrà lì fino all’estate. I voli e le navi non viaggiano da e verso l’Antartide una volta che il tempo peggiora. I ricercatori sono solitamente le uniche persone che rimangono lì durante l’inverno.

Più a sud vai, più freddo, buio e lungo è l’inverno. L’Antartide è un grande continente e le condizioni variano molto dal Polo Sud al suo confine.

L’alta quota si traduce in un inverno più freddo, mentre la bassa quota e la vicinanza all’oceano si traducono in un inverno più caldo.

Al Polo stesso, l’anno è costituito da estremi, dove in inverno c’è buio costante per sei mesi all’anno.

Quando il sole scompare in inverno, le temperature scendono drasticamente e non aumentano di nuovo finché non ritorna.

[Photo from Unsplash]

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.