Il turismo in Antartide

Il governo australiano considera il turismo antartico un’attività legittima, a condizione che sia condotta in modo rispettoso dell’ambiente.

In che stagione i turisti visitano l’Antartide?

Le migliori condizioni per visitare la penisola antartica e tra metà novembre e l’inizio di marzo. L’Antartide orientale è meno accessibile: le visite si svolgono tra dicembre e marzo. L’estate significa temperature più miti, meno ghiaccio e una fauna più visibile.

Come arrivano i turisti in Antartide?

La maggior parte dei visitatori e arrivare in Antartide in nave. Queste gare durano da 10 giorni a poche settimane e le navi hanno condizioni di base o lussuose. La maggior parte (ad eccezione delle più grandi navi da crociera con 500 o più passeggeri) offre la possibilità di raggiungere la costa.

La stragrande maggioranza delle navi visita la penisola antartica, il viaggio dura da un giorno e mezzo a due giorni sul Passaggio di Drake in Sud America. I viaggi nell’Antartide orientale sono meno frequenti e di solito durano 10 giorni, durante i quali attraversano l’Oceano Antartico diretti verso la terraferma, comprese le visite alle isole sub-antartiche dopo aver lasciato Hobart (Australia) o l’Isola del Sud della Nuova Zelanda.

Ogni anno alcuni turisti volano in Antartide. Centinaia di aerei decollano dal Sud America o dal Sud Africa, e poi lasciano un campo base per scalare la montagna o sciare, o per una crociera sul ghiaccio.

È anche possibile fare un viaggio di andata e ritorno di 12 ore in Antartide in aereo (ad esempio, da Melbourne o Sydney). È il modo più veloce ed economico per visitare l’Antartide e, sebbene non offra l’esperienza di mettere piede nel continente ghiacciato, generalmente include film, conferenze e panorami spettacolari.

Ci sono turisti sulle navi da ricerca dell’Antartico australiano?

No. Le navi e gli aerei del programma antartico australiano portano le persone solo a imparare e supportare le stazioni di ricerca australiane e svolgere altri compiti ufficiali.

In Antartide, gli esploratori utilizzano occasionalmente il loro tempo libero per visite ricreative a punti di interesse turistico, come colonie selvagge e formazioni rocciose. Quando lo fanno, sono soggetti a regole severe almeno quanto quelle per i turisti.

Il governo monitora il numero di turisti?

Sì. I paesi che fanno parte del Trattato sull’Antartide raccolgono statistiche sul turismo attraverso processi di autorizzazione ambientale.

Tutti i tour operator australiani che visitano l’Antartide e tutti gli operatori che visitano il territorio antartico australiano sono soggetti a valutazioni di impatto ambientale. L’Australian Antarctic Division ha implementato la condizione di fornire un rapporto completo delle loro attività al ritorno.

Il turismo viene discusso quando i governi del Trattato sull’Antartide si incontrano?

Sì. Turismo e attività non governative erano all’ordine del giorno delle riunioni consultive del Trattato sull’Antartide del 1966.

I piani di gestione delle aree protette antartiche e altre decisioni ai sensi del protocollo di protezione ambientale del trattato sull’Antartide si applicano sia ai turisti che alle spedizioni ufficiali del governo. Le parti del trattato hanno anche preso decisioni e raccomandazioni comuni sul turismo.

[Photo from Pixabay]

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.